Come scegliere gli orecchini per il matrimonio

Quando si progetta il proprio gran giorno, sono diversi i dettagli a cui fare attenzione. Lasciando fuori gli aspetti organizzativi – croce e delizia – e guardando esclusivamente il lato della sposa, la prima immagine che viene in mente è quella della scelta dell’abito. Si tratta di un momento molto emozionante, che tutte le future spose scelgono di vivere con le persone a loro più care, in primis mamma e migliori amiche.

Una volta trovato l’abito perfetto, l’impegno non è mica finito! Bisogna concentrarsi sugli accessori e i gioielli. Quando si apre questa parentesi, non si possono non chiamare in causa gli orecchini. Come sceglierli? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo!

Attenzione alle caratteristiche dell’abito

Ogni dettaglio del look della sposa catalizza l’attenzione durante la cerimonia e il ricevimento. Alla luce di ciò, non si può trascurare nulla. Quando si tratta di scegliere gli orecchini, capita spesso di trovarsi in crisi.

Ci sono spose che si fanno trasportare dal sentimento scegliendo i gioielli di famiglia a prescindere dalle caratteristiche e altre che, invece, passano in rassegna le proposte di diverse case, cercando la soluzione giusta tra i Pomellato orecchini o tra i modelli di altri brand famosi.

Come in tutti i casi, anche in questo è opportuno procedere con metodo e partire dalle caratteristiche dell’abito. Nelle situazioni in cui si decide di orientarsi verso un modello scollato o con le spalle scoperte, si può dare spazio a orecchini pendenti anche elaborati.

Cosa fare, invece, quando l’abito è accollato? In questi frangenti, una buona idea prevede il fatto di scegliere gioielli di piccole dimensioni – p.e. dei punti luce sulle orecchie – capaci di comunicare un senso di leggerezza ed eleganza.

Focus sulla forma del viso

Esistono diversi criteri da prendere in considerazione quando si parla di scelta degli orecchini per il giorno del matrimonio. Uno di questi prevede il focus sulla forma del viso. Come è meglio muoversi in merito? Nelle situazioni in cui si ha un viso tendente al tondo, l’optimum prevede il fatto di scegliere i pendenti. Questa soluzione, infatti, è la risposta giusta quando si tratta di equilibrare le forme della parte alta del corpo.

Per una sposa con un viso ovale, invece, vanno benissimo sempre i pendenti, ma anche gli orecchini a goccia. Cosa fare, invece, quando la forma del volto ricorda quella di un quadrato? In questi frangenti, si fa strada la necessità di ingentilire i lineamenti, intervenendo con un paio di orecchini tondeggianti. Quelli chandelier, invece, sono la risposta giusta per il viso a cuore.

Orecchini e capelli, un binomio speciale

Abbinare gli orecchini al colore dei capelli o all’acconciatura del matrimonio? Assolutamente sì! In questo frangente, bisogna per esempio ricordare che, se si punta a sfoggiare i capelli sciolti, è meglio evitare i pendenti. Il rischio, infatti, è quello che spariscano nell’acconciatura. Quando si ha a che fare con il raccolto, le opzioni sono decisamente di più!

Cosa dire, invece, in merito al mix orecchini – colore dei capelli? Le future spose castane possono prendere in considerazione gioielli di oro giallo, non plus ultra quando si tratta di valorizzare le sfaccettature cromatiche della chioma. Se si ama l’idea di scegliere un orecchino con pietra preziosa, ci si può orientare verso gioielli con zaffiro.

Le bionde che si apprestano a dire sì alla persona che amano, possono trovare nell’oro bianco la scelta perfetta per un paio di orecchini capaci di esaltare al massimo il viso.

Quali sono invece i consigli per le spose con i capelli mori? In questo caso, è meglio puntare sui colori freddi. Spazio quindi a oro bianco, ma anche all’argento. Se proprio si vuole osare, si possono prendere in considerazione orecchini caratterizzati dalla presenza di rubini.