Cesti di Natale: come comporre un regalo benvoluto

Il Natale è la festività in assoluto più attesa, perché oltre a concedere un prezioso break dal lavoro, dà a tutti la possibilità di godersi l’affetto dei propri cari, senza alcuna distrazione. E Natale, da alcuni anni, fa rima con cesto natalizio; si tratta di un regalo di gusto, e anche abbastanza scenico, capace di soddisfare il palato di tutti. Vediamo dunque le linee guida più utili per comporre un cesto di Natale degno di questo nome, con un pizzico di fai da te.

Le caratteristiche di un cesto natalizio e i suoi vantaggi

I cesti natalizi devono avere determinate caratteristiche, a partire dal contenuto, che deve essere di qualità assoluta, magari impreziosito da alimenti DOP. Dai salumi ai formaggi, passando per il tradizionalissimo panettone, i grandi must del Natale devono essere sempre inclusi al suo interno. Lo stesso discorso vale per le indispensabili bollicine, per i dolci, i biscotti e le varie salsette di accompagnamento. I vantaggi? Si tratta di un regalo “universale”: viene sempre gradito da tutti, che si tratti di una strenna natalizia per i dipendenti o per i clienti di un’azienda, oppure un regalo da fare ad amici e parenti. Inoltre, per le società che lo sfruttano come dono aziendale, il cesto di Natale fornisce un ottimo sprint anche in termini di brand e di fidelizzazione.

Per realizzare un cesto natalizio in versione fai da te, si parte acquistando un cestino di vimini, e online se ne trovano a bizzeffe a poco prezzo. Poi si prosegue scegliendo gli alimenti da inserire al suo interno, magari optando per una linea ben definita, come nel caso delle bontà regionali. Infine, non bisogna dimenticarsi del packaging, che dovrà necessariamente essere curato nei minimi dettagli e risultare elegante.

Cosa non deve mai mancare in una cesta di Natale

Alcuni dei must di una cesta natalizia li abbiamo già accennati, ma conviene approfondire questo tema. Oltre ai cibi tipici del periodo natalizio, come ad esempio il pandoro, il panettone e il torrone, all’interno del cesto regalo è preferibile inserire anche delle bottiglie di vino semplici, da abbinare ai piatti del cenone o del pranzo di Natale. Chi volesse accompagnare un buon tagliere di salumi con un calice di qualità, ad esempio, può scegliere tra alcuni vini rossi online disponibili su Tannico, provenienti da diverse zone della Penisola. In questo modo il made in Italy diverrà il protagonista del cesto, e di conseguenza delle tavole degli italiani nelle giornate di festa, soddisfacendo i gusti di tutti gli ospiti. I già citati salumi e formaggi, infine, rappresentano un’altra opzione quasi obbligatoria, soprattutto se si opta per prodotti di qualità. I cesti di Natale di lusso, poi, possono contenere anche altre leccornie come i fichi secchi mandorlati, la passata di pomodoro e il pumo.