RSPP Esterno e sicurezza sul lavoro: tutte le informazioni

Per garantire maggiore sicurezza sul lavoro è possibile grazie all’incarico rspp esterno, si tratta di una figura professionale conosciuta anche come il Responsabile del Servizio Prevenzione esterno.

Attraverso questo esperto ogni azienda e datore di lavoro ha l’occasione di avere più supporto nelle differenti situazioni collegate alla sicurezza sul lavoro, contemporaneamente è in grado di assolvere velocemente essi dagli eventuali obblighi RSPP.

In questa maniera si ha il beneficio di ottenere maggiore sicurezza in ambito lavorativo senza dover effettuare e gestire personalmente i compiti RSPP, sia burocratici sia pratici oltre ai termini stabiliti di scadenza.

Una mansione centrale per la sicurezza sul lavoro

La designazione RSPP da parte del datore di lavoro risulta obbligatoria per la legge ed è emanata dal Decreto Legislativo 81/08 articolo 17 comma 2. I benefici che è possibile ottenere assegnando questo ruolo a una società esterna risulta estremamente vantaggioso.

Viene nominato dal datore di lavoro e rappresenta all’interno di un’azienda una figura impeccabile, in quanto tende a dare supporto a quest’ultimo in qualsiasi situazione dato che rappresenta al tempo stesso il Professionista sulla salute e sicurezza dei posti di lavoro, nella determinazione di un corretto sistema di gestione e organizzazione a livello di sicurezza aziendale.

Nella maggior parte dei casi nelle realtà sotto il profilo internazionale è conosciuto anche con i nomi HSE Manager e Safety Manager.

Datore di lavoro: metodi di nomina del RSPP esterno

Il datore di lavoro per nominare il RSPP esterno ha tre occasioni specifiche:

  1. Nella prima opzione il datore di lavoro può rivestire in maniera diretta il ruolo di RSPP esterno dopo aver effettuato un corso di formazione completo e idoneo. La mansione di questo esperto aziendale può essere applicata dal datore di lavoro soltanto in imprese che appartengono a una tipologia determinata tra cui quelle: artigianali o industriali con circa 30 dipendenti, ittiche con all’interno 20 lavoratori, zootecniche o agricole realizzata da circa 10 dipendenti e altre categorie di aziende capaci di supportare un massimo di 200 dipendenti.
  2. Visualizzare una risorsa facente parte del proprio organico con una formazione corretta e completa a livello tecnico. Una volta individuato dovrà completare la sua preparazione facendoli fare dei corsi specifici per l’abilitazione a RSPP. In maniera dettagliata occorre utilizzare tre moduli tra cui quello A, B e C.
  3. L’ultima opzione che ha il datore di lavoro è quello di dare la mansione di RSPP a un consulente chiamato RSPP esterno, che risulta avere delle abilità avanzate e dei requisiti formativi determinati come abbiamo visto tra cui quelli citati nel punto precedente.

In tutti questi casi è sempre richiesta la continuità della formazione, in quanto è importante tenersi aggiornati. In linea generale questi corsi devono avere una tempistica quinquennale dove la durata varia da un minimo di 6 a un massimo di 40 ore.

Competenze del RSPP

I Responsabili dei Servizi della Prevenzione e Protezione devono avere delle competenze e dei requisiti professionali elevati, questi ultimi devono essere idonei alla natura dei pericoli presenti sul posto di lavoro e inerenti alle prestazioni lavorative.

Da questa situazione si deduce che il Datore di Lavoro ha come compito quello di valutare in maniera accurata e attenta i requisiti e le competenze del RSPP a seconda delle prestazioni lavorative effettuate presenti sul CV del candidato, relativamente alle caratteristiche e complessità della propria impresa, così da scansare facilmente corresponsabilità attinenti alla culpa non eligendo.

Di cosa di occupa il Responsabile della Prevenzione e Protezione

RSPP esterno gestisce se presenti in aziende le altre figure che rientrano a far parte del SPP, questi ultimi hanno come obiettivo quello di analizzare i pericoli e gli eventuali presenti sui posti di lavoro, così da riuscire ad effettuare delle elaborazioni che riguardano precisamente le tecniche di prevenzione e protezioni funzionali ed efficaci contro malattie professionali e infortuni sul posto di lavoro.

Grazie a questa figura si ha la possibilità di ottenere dei vantaggi impeccabili capaci di dare più sicurezza all’azienda sotto tutti i punti vista.

Informazioni tratte da: https://www.studiohs.it/sicurezza-sul-lavoro/rspp-esterno/