Vicino a chi ne ha bisogno: torna l’unione Pedemontana

Nel rispetto delle 3sigenze e delle necessità dei più bisogni torna a partire da lunedì 23 novembre, nei comuni dell’Unione Pedemontana Parmense il servizio posto in essere dal “Centro diurno a domicilio”.

Supporto per chi ne ha bisohno

Il servizio verrà riproposto in una modalità innovativa seguendo la falsariga adottata durante l’estate. Lo scopo è quello di rafforzare la rete di prossimità in favore dei cittadini più fragili. Sarà  posto in essere un servizio in favore di chi ha bisogno di supporto sopratutto ora che l’emergenza coronavirus aumwnta e dunque c’è maggiore bisogno di’assistenza domiciliare gestita dalla cooperativa AuroraDomus.

Riattivazione dei centri

Una vera e propria necessità quella di riattivare i centri diurni a domicilio. Hanno deciso di riaprirlo, sulla base di questi bisogni, i Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo.

Data la delicata situazione,  il servizio sarà erogato secondo delle nuove modalità. Se prima infatti si parlava di prestazione “in presenza” ora all’interno delle strutture gestite da Azienda Pedemontana Sociale a Collecchio, Basilicanova (Montechiarugolo) e Traversetolo ci sarà una cura e un’attenzione maggiore. In questo modo si andrà  ugualmente a curare gli interessi degli anziani ospiti, evitando di esprimi a rischi e conseguenze del coronavirus,  e di potenziare i servizi a vantaggio di tutte le altre famiglie che dovessero trovarsi in condizioni di temporanea fragilità.