Cultura africana arriva a Parma in uno spettacolo suggestivo

Di fort3 fama mondiale, l’artista di origine africana Gabin Dabire’ si è esibito il 3 settembre per l’ultimo appuntamento della XIX edizione di Controtempi 2020. Il concerto ha avuto luogo nel Museo Cinese etnografico dei Padri Saveriani.

Si è trattato di una location perfetta, in grado di rendere quella kermesse il connubio perfetto tra le varie culture musicali di tutto il mondo.

Un artista pieno di talento

Parliamo di un artista pieno di talento e con la voce cosìsuafente da saper coinvolgere tutti. Di origine africana, viene considerato oggi il massimo esponente artistico di punta dell’ Alto Volta, oggi Burkina Faso.

Sfrutta una sottile abilità nel creare un mix di musiche, di un incontro di culture che spazia dall’ Africa all’ Asia passando per l’Europa. La sua musica è in grado di trascinare gli ascoltatori in un viaggio dal jazz al pop, dall’etno alle sonorità tradizionali senza disdegnare ricerca e sperimentazione.

Una creatività da brividi

Il genio e la creatività di Dabirè nasce da un continuo studio della cultura. Ma è anche frutto dell’esperienza, grazie alla quale riesce ad essere artista unico ed originale nel contesto musicale globale. Insieme a Dabire’ ha lavorato anche Giovanni Amighetti, produttore di world music e artista a tutto tondo.