Donati quasi tremila test all’ospedale dall’azienda Pinko

Prima i 15 caschi per la terapia intensiva, poi le 18.550 mascherina e le dieci postazioni letto. Per l’azienda Pinko il sostegno sanitario non finisce qui. Ora ha deciso di donare oltre 2.900 test sierologici per medici, forze dell’ordine e volontari.

La solidarietà aziendale

Il gesto della Pinko dimostra come le aziende del posto siano molto attente al bene collettivo. Bene che, ovviamente è stato dimostrato con presenza, costanza e aiuti finanziari.

Per ora il grazie può essere dato a distanza. Ma non mancherà occasione per l’azienda sanitaria di esprimere tutta la gratitudine non solo a Pinko ma anche a tutte le aziende che stanno sostenendo la sanità locale.

Tante le donazioni

Questo della Pinko non è un caso isolato. Anzi si tratta di una seconda donazione che segue quella del pittore Giuliano Cornini che ha riprdotto appositamente per l’ospedale l’Arcangelo San Michele che sconfigge il Diavolo. Una raffigurazione allegorica dove il diavolo raffigura il covid, per la maggiore sconfitto un po’ in tutto il paese.

Giuseppina Frattini, Direttore Sanitario Ausl Parma, ha colto l’occasione per complimentarsi su questo gesto solidale, che può dare una chance in più all’ospedale. Si sentono tutti riconoscenti alla Pinko, che non si è mai tirata indietro dall’inizio, sostenendo diverse donazioni.