Proposta dei Verdi per il turismo sostenibile

Il virus che si è diffuso in questi mesi ha messo in ginocchio molti settori. La Regione Emilia si sta dunque organizzando per contenere il contagio ma al contempo per riprendere anche l’economia. Anche nel campo turistico, partono le proposte dei Verdi, per un nuovo giro turistico sostenibile.

Il passaggio alla fase 2

Siamo ora passati alla fase 2, e serve un ritorno graduale alla quotidianità. Bisogna porre in essere  il senso di responsabilità ma senza rinunciare allo svago. La speranza dei Verdi è quella di incrementare il sistema turistico, purché ci sia il massimo della sicurezza sia degli operatori sia dei clienti. Vengono dunque proposti grandi cambiamenti nelle attività e anche nelle abitudini di ognuno di noi.

Questi cambiamenti concernono in primis il rispetto delle distanze interpersonali, l’uso di dispositivi e sistemi protettivi, l’osservanza dei protocolli di sicurezza e tanto altro ancora.

Una difficoltà di gestione

Questi cambiamenti potrebbero compromettere la gestione dell’attività ma è necessario al fine di non ricadere nella pandemia. Questo nella speranza che i bilanci delle aziende possano riprendersi, e quindi non subire gravissime ripercussioni in mancanza dello stanziamento, da subito, di aiuti economici e finanziari adeguati.

Gli aiuti economici servono per mettere in risalto il valore della regione e del turismo che la rappresenta.