Ferie solidali organizzate da Iren

Il gruppo Iren è saldamente impegnato in questo momento d’emergenza a favorire il servizio pubblico essenziale sotto ogni punto di vista. Per non perdere di vista i propri obiettivi però, il Gruppo ha siglato un accordo con le Organizzazioni sindacali. Questo al fine di introdurre diverse iniziative nel periodo 4-30 aprile.

Lo scopo di assicurare continuità e sicurezza

Le intenzioni del gruppo Iren sono quelle di far crescere la popolazione aziendale. Vuole offrire a tutti continuità e sicurezza sotto ogni punto di vista ma senza andare alla ricerca di ammortizzatori sociali.

Insomma l’azienda non ha perso quello spirito di solidarietà e responsabilità nei riguardi del settore economico più debole.

Permessi retribuiti a recupero e ferie solidali

Ecco dunque che Iren ha previsto la possibilità di mettere in atto dei permessi e avvalersene per poi recuperarli nel corso dell’anno.

In tal senso, l’amministrazione aziendale ha proposto ai collaboratori il meccanismo delle ferie solidali. Ogni dipendente potrà donare un massimo di cinque giorni in un fondo comune che potranno essere utilizzati da colleghi che hanno esaurito le proprie.

I dirigenti del Gruppo fanno sapere di aver già messo a disposizione oltre 350 giorni di ferie. A partecipare in prima linea all’iniziativa, l’amministratore delegato e il direttore generale del gruppo.