Attività ludiche a distanza organizzate dalle educatrici parmensi

Da quando asili, scuole dell’infanzia e ludoteche hanno dovuto chiudere bottega per via del virus, i bambini sono costretti a stare a casa. Per fortuna ci sono alcune educatrici parmensi che continuano anche a distanza a dedicarsi ai loro piccoli. Per mantenere vivo il legame bimbi famiglie hanno offerto dei servizi inediti di notevole importanza.

Una buona iniziativa

Questa iniziativa, chiamata “Lontani ma Insieme”, ha lo scopo di dare laddove possibile un aiuto alle famiglie nel quotidiano di approccio con i più piccoli. Vengono fornite così delle informazioni attraverso canali informali e virtuali, atte a non fare pesare ai più piccoli il peso della quarantena.

Ecco dunque che le famiglie hanno accesso a Video letture, canzoni, attività, suggerimenti, counseling raccolti e selezionati dai servizi di Proges.

Periodo di incertezze; c’è bisogno di smuovere le acque

Secondo Claudia Ciccardi, coordinatrice dei servizi Proges in Piemonte bisogna provare ad affrontare il momento con serenità per il bene dei bambini che hanno bisogno di essere stimolati e sollecitati nel migliore dei modi.

Non bisogna sottovalutare l’importanza di queste attività che se pure tenute a distanza stimolano il bambino e la sua curiosità e lo pongono in diretto contatto con i suoi genitori.

Dal momento che questa è l’età della scoperta e dell’esperienza, i bambini devono poter esplorare. E non c’è nulla di meglio che farlo con la propria famiglia.