Lavori di ristrutturazione in casa: come procedere

Se decidi di ristrutturare casa, ci sono delle importanti considerazioni da fare. Infatti devi fare una precisa valutazione sui lavori che sono necessari. A volte è possibile soltanto impegnarsi per dare una piccola sistemata. Altre volte, invece, i lavori da portare avanti possono essere più impegnativi, quando la ristrutturazione è di grande entità. In presenza di lavori più impegnativi, dovresti valutare la possibilità di rivolgerti ad un tecnico specializzato, specialmente se devi demolire e ricostruire alcune pareti. Infatti in lavori come questi è necessario organizzare tutte le fasi con precisione, facendo un confronto, anche attraverso dei preventivi, dei costi e del tuo budget a disposizione.

La tecnica dell’insufflaggio

Nell’ambito dei lavori di ristrutturazione della casa puoi valutare di ricorrere alla tecnica dell’insufflaggio. L’insufflaggio a Torino o in un’altra città italiana consente di ottenere l’isolamento termico della tua casa, per creare, all’interno della tua abitazione, un maggiore comfort abitativo, per evitare che ci sia dispersione tra le pareti e quindi per ridurre lo spreco di energia.

È una possibilità molto importante, perché attraverso la tecnica dell’insufflaggio puoi conseguire il massimo dell’efficienza termica e avrai anche la possibilità di risparmiare, riducendo i costi della bolletta.

La tecnica dell’insufflaggio è piuttosto semplice da realizzare e non richiede nemmeno tempi lunghi. Consiste nell’isolamento termico dell’edificio sfruttando le intercapedini che si possono riscontrare nelle pareti perimetrali o nei sottotetti.

Le intercapedini vengono riempite attraverso alcuni materiali isolanti, per ridurre le dispersioni di calore. Fra i materiali che vengono utilizzati ci sono per esempio la fibra di cellulosa, il sughero, la vermiculite e la lana di vetro.

Gli altri lavori di ristrutturazione

Quando si opera con lavori di ristrutturazione potrebbe essere importante anche mettere mano sugli impianti della casa. Per esempio si può operare sull’impianto idraulico e, se occorre una ristrutturazione completa, si deve realizzare una colonna di adduzione centrale dell’acqua da collegare attraverso le varie tubazioni ai vari punti in cui l’acqua deve essere distribuita all’interno della casa.

Se ti occupi di ristrutturare interamente l’appartamento, devi valutare la possibilità di posare delle nuove canaline per l’alloggiamento dei fili elettrici. È molto importante, anche per obbedire alle normative in vigore, che siano installate delle scatole di derivazione, i salvavita e gli interruttori magnetotermici, che servono specificamente per gli elettrodomestici.

A volte può essere necessario ristrutturare anche i pavimenti. Anche questa fase dei lavori deve essere condotta con una certa attenzione. Infatti prima di posare il nuovo pavimento è opportuno creare un sottofondo in cemento e la posizione di materiali isolanti dal punto di vista termico ed acustico.

Per l’isolamento termico in particolare si può intervenire anche sui serramenti e sugli infissi, per evitare le dispersioni di calore.

A volte potrebbe essere necessario intervenire durante un’opera di ristrutturazione sui rivestimenti e sugli intonaci. In questi casi è necessario procedere con la rimozione di quelli che si presentano come danneggiati e poi ripristinare degli intonaci nuovi.

Per eliminare tutti i segni che possono rimanere visibili, si può ricorrere a varie tecniche di pitturazione, come per esempio la spugnatura e la spatolatura, in modo da uniformare anche le rifiniture.

Per quanto riguarda l’ordine in cui eseguire i lavori, generalmente si tende ad iniziare con gli interventi che riguardano la muratura, in modo da avere una visione chiara fin dall’inizio su come devono essere definiti gli spazi.

Si passa poi all’impianto elettrico e a quello idraulico e infine si procede con la posa dei pavimenti e dei rivestimenti. Soltanto alla fine si interviene con il montaggio degli infissi. In alcuni casi i lavori di ristrutturazione possono essere davvero importanti, migliorando anche la qualità e il valore dell’immobile anche nel caso in cui sia oggetto di compravendita.