A maggio sarà aperto il Ponte Navetta parmense

In questi giorni l’amministrazione parmense ha passato al vaglio la questione sulla realizzazione e apertura del Ponte Navetta per il passaggio pedonale. Grazie all’incontro avuto fra l’Assessore ai Lavori Pubblici, Michele Alinovi, e i tecnici del Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna – Dipartimento del Ministero delle Infrastrutture, qualcosa dunque si smuoverà.

L’incontro dell’amministrazione

Proprio l’assessore aveva sollecitato un nuovo incontro. La mossa è stata buona perché in sede di colloqui è emerso tutto quello che concerne l’infrastruttura. L’opera ormai ha raggiunto un buon livello e l’inaugurazione potrebbe avvenire a breve. Pare infatti che le prove di carico saranno poste in essere entro KL mese di marzo. Ad aprile la costruzione avrà modo di essere collaudata, per capire se possono essere rilasciate le certificazioni di fruibilità. Il che vuol dire inaugurare il ponte entro la prima metà del mese di maggio.

L’importanza di questo ponte

Il ponte è fondamentale per la comunità. L’assessore ha pertanto chiesto e ottenuto che per la prima metà di marzo sia effettuato almeno un primo parziale collaudo. In questo modo l’apertura della pista ciclabile che costeggia il torrente Baganza e corre da via Po al nuovo ponte della Navetta potrà avvenire in anticipo.

La comunità ci tiene a questa nuova infrastruttura dal momento che consente di raggiungere, poi, il tratto di pista ciclabile a sud del ponte della Navetta. Mette cioè in collegamento la città in modo molto più conveniente per i cittadini.