10 consigli per scegliere l’università perfetta per te

Il mondo del lavoro, negli ultimi anni, è stato interessato da cambiamenti mai visti nei decenni precedenti. Per affrontarli, è quanto mai necessario scegliere bene cosa fare dopo la scuola superiore.

Se ti trovi in questa situazione e non sai dove andare a parare per quanto riguarda la scelta della facoltà universitaria, nelle prossime righe puoi trovare alcuni consigli che, speriamo, potranno esserti utili.

Definisci bene i tuoi obiettivi

Sembra un consiglio banale, ma alla fine non lo è così tanto. Sono infatti tanti i giovani che, quando si trovano davanti alla necessità di scegliere quale strada prendere per gli studi universitari, sono tra numerosi fuochi. L’unico che va ascoltato è quello delle proprie ambizioni e aspirazioni.

Ricordarlo è basilare in quanto, molto spesso, anche in buona fede i parenti cercano di convincere a seguire una determinata strada, magari per dare voce alle ambizioni che, in gioventù, non sono riusciti a realizzare.

Il passaggio tra superiori ed università è molto delicato, non tutti lo affrontano con il giusto spirito. Molti non hanno un metodo di studio adeguato, altri non sono pronti ad allontanarsi da casa ed altri ancora non sono convinti della scelta presa.

Controlla bene il piano di studi

Un altro consiglio molto utile quando si tratta di scegliere l’università prevede il fatto di controllare bene il piano di studi. Ciò significa analizzare non solo gli insegnamenti obbligatori, ma anche quelli facoltativi. Grazie ad essi, infatti, è possibile personalizzare il percorso e, in alcuni casi, orientarlo verso le tematiche che davvero appassionano.

Sfrutta i social

I social sono una miniera di informazioni per chi deve scegliere la facoltà universitaria. Se hai qualche dubbio sulla strada da prendere, iscriviti a gruppi Facebook di studenti in corso. Un altro consiglio di grande validità prevede il fatto di consultare LinkedIn e, magari con l’aiuto di un amico già laureato, dare un’occhiata ai gruppi degli ex alunni dell’ateneo di proprio interesse. In questo modo, è possibile informarsi in maniera efficace in merito agli sbocchi lavorativi.

Informati sulle borse di studio

Frequentare l’università non è uno scherzo. Se ti interessa una determinata facoltà, prendi tutte le informazioni in merito alle borse di studio disponibili.

Frequenta gli open day

Il web è uno strumento speciale per chi deve cercare la facoltà universitaria giusta. Anche l’interazione diretta ha il suo perché: gli open day sono ottimi al proposito e permettono di interagire con i docenti dal vivo, ponendo loro le domande che si ritengono necessarie per scegliere il proprio percorso.

Abbraccia il cambiamento

Il fatto che tu abbia frequentato un liceo classico non dovrebbe spaventarti se nel cuore hai il sogno di diventare medico. Lo stesso ragionamento si può fare quando si parla di studenti che hanno alle spalle un percorso scientifico liceale e vogliono intraprendere studi umanistici.

Corsi di laurea… e non solo

Quando si tratta di scegliere l’università, è il caso di considerare non solo i corsi di laurea, ma anche gli sbocchi formativi successivi, come per esempio i master.

Valuta ogni singola voce di spesa

Come già detto, frequentare l’università non è uno scherzo. Ci sono le borse di studio ma non sempre coprono tutto. Per questo motivo, è importante valutare ogni singola voce di spesa, dall’eventuale affitto fino all’abbonamento dei mezzi.

Informati sul job placement

Le università hanno uffici dedicati al job placement. Chiedendo informazioni in merito – si possono ricavare anche consultando il sito dell’ateneo – è possibile farsi da subito un’idea delle partnership che l’ateneo ha stretto con le principali aziende del territorio e non solo.

Scegli senza problemi di non fare l’università

Come sopra ricordato, la scelta della facoltà universitaria non dovrebbe essere condizionata dalla pressione dei parenti. Lo stesso consiglio si può dare a chi non se la sente di iniziare un percorso accademico e preferisce andare a lavorare o focalizzarsi su altri iter formativi (p.e. master che non richiedono la laurea).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *