Ristrutturare casa: quanto si spende e quali bonus sfruttare nel 2020

Ristrutturare casa, un sogno per tante famiglie che desiderano dare un nuovo look alla propria abitazione, migliorando comfort e design. Uno step essenziale per far sì che la propria casa sia sempre gradevole anche a distanza di anni.

Ma rimodernare la propria dimora è davvero facile come sembra? Quanto si spende per realizzare il progetto che tanto si desidera e quali bonus è possibile sfruttare?

Il comfort è di casa: quanto spendono gli italiani

Gli italiani hanno molto a cuore il loro patrimonio immobiliare e ci tengono a vivere in un’abitazione che sia bella, comoda e confortevole. Per questo motivo gli italiani non si fanno troppi problemi a spendere una cifra cospicua per migliorare casa propria.

L’indagine effettuata ha preso in esame più di 7400 italiani e ha tenuto conto delle loro abitudini di acquisto, delle somme spese e soprattutto del motivo. L’indagine inoltre non ha raccolto solo dati in merito agli acquisti già effettuati ma ha anche analizzato le intenzioni di acquisto future.

Con una spesa media di ben 20mila euro, gli italiani sono pronti a spendere un bel budget quando si parla di migliorare la propria casa. Tuttavia, la spesa non è uniformemente distribuita, visto che sono i proprietari di case più nuove a spendere di più: chi ha comprato una casa meno di 6 anni fa effettua una spesa media di 50mila euro, mentre chi ha acquistato la propria abitazione da più tempo tende a spendere fino a 10mila euro.

Se le cifre presenti sembrano esorbitanti, c’è da sapere che sono presenti sia diverse agevolazioni fiscali che alcune soluzioni per rendere più semplice effettuare questa spesa, Oggi infatti è possibile richiedere i prestiti online, ad esempio su Younited Credit, sbrigando tutte le pratiche sul web e risparmiando così molto tempo. Gli italiani, infatti, preferiscono organizzare bene il proprio budget: l’86% pianifica in precedenza quanto spendere per una ristrutturazione, così da evitare imprevisti in corso d’opera.

Ma quali sono le stanze che vengono più spesso rimodernate? Tra tutte è sicuramente il bagno, dato che il 25% degli italiani effettua almeno un ritocco a questa stanza, con una spesa media di 5.000 euro per quelli più grandi e di 4.300 euro per quelli di dimensioni inferiori.

Il numero di lavori di ristrutturazione è destinato ad aumentare grazie ai nuovi bonus e alle agevolazioni fiscali promosse dalla Legge di Bilancio, come l’Ecobonus e il bonus mobili.

L’Ecobonus è utile per chi deve affrontare un lavoro di riqualificazione energetica e garantisce una detrazione che va dal 50% all’85% dei costi effettuati (l’aliquota di detrazione varia a seconda del tipo di intervento).
Il bonus mobili, come suggerisce il nome, serve ad agevolare l’arredamento di immobili destinati alla ristrutturazione e mette a disposizione una detrazione del 50%. Una delle condizioni è che l’acquisto dei mobili avvenga prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *