Diritti Umani: ecco come si organizzano gli studenti parmensi

Da domani 10 Dicembre nelle scuole di Parma sarà appesa la bandiera arcobaleno dei Diritti Universali. Qualche giorno fa gli studenti si soni radunate per prendere parte ad un Progetto di Educazione alla Cittadinanza Globale del Comune di Parma, Assessorato alla Cooperazione Internazionale e Diritti dei Cittadini, risultato vincitore di un bando promosso dalla Regione Emilia Romagna.

L’iniziativa

L’iniziativa ha visto la realizzazione di un colorato flash mob dei ragazzi che hanno portata in oiazza la scritta “Diritti Umani” sulla piazza tra i cartelli numerosi che sono stati scritti.

28 sono i laboratori che hanno messo all’opera oltre 600 di 12 Istituti. Ci sono stati tra l’altro incontri di approfondimento, in cui sono stati portati in pubblico portfolio di foto e video, all’interno di assemblee d’istituto dedicate al tema.

L’orgoglio di Nicoletta Paci

Non è possibile, non è più sufficiente, pensarci cittadini di un solo Paese. Siamo, e lo sarete sempre di più voi, cittadini globali. La strada che esprime la pace è quella dei diritti. Ecco perché è importante che riflettiate su questo tema e immaginiate un futuro di solidarietà, di uomini e donne aperti e generosi” ha detto l’Assessora Nicoletta Paci

A partecipare al progetto ci sono il Liceo Bertolucci e la Rete Scuole ed Enti Locali per la pace e la Consulta degli studenti. La comunità in tal modo si impegna a “fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti