Pro e contro del reggiseno

Il reggiseno amico è nemico di tutto le donne è fonte di gioia e di dolori. Ma nonostante ciò non se ne può fare a meno. Esistono tanti modelli di reggiseni con diverse misure e coppe in modo da poter adattarsi a tutti i tipi di seno.

Nonostante il reggiseno sia uno degli indumenti più utilizzati dalle donne, la maggior parte di loro ancora non ha ben chiaro qual è la misura e il modello più adatto a lei. Tutto ciò è normale perché come dicevamo prima esistono veramente molti modelli e taglie differenti e bisogna tener presente durante la scelta sia della forma della coppa e sia della lunghezza della circonferenza del busto.

Ma oltre alla difficoltà nello scegliere le taglie ci sono anche molti pro e contro sull’indossare il reggiseno e soprattutto quelli con il ferretto, che generalmente sono i più rigidi e scomodi. Se a fine articolo vi siete convinte di indossare più spesso un reggiseno più comodo potete dare un’occhiata alle offerte dei reggiseni senza ferretto su bibaintimo.com.

Inoltre, il reggiseno ci fa sentire subito più sicure di noi stesse e soprattutto ci da quel tocco di femminilità e sensualità che non guasta mai. Oltre a ciò vediamo subito quali sono i pro nell’indossarlo.

I pro del reggiseno

Principalmente il grande pro del reggiseno è il suo potere antigravità sul seno. Se indossiamo un reggiseno senza ferretto o peggio senza spalline, non avremo lo stesso risultato push up, anche lieve, che può donare un reggiseno con il ferretto.

Tutte le donne, sia quelle con un seno abbondante ma anche chi ha una taglia più piccola, hanno all’interno del loro cassetto dell’intimo, almeno un reggiseno con il ferretto.

Inoltre, questa tipologia di reggiseno è un buon alleato della nostra colonna vertebrale. Per chi ha un seno abbondante avere un buon sostegno è molto utile per salvaguardare i problemi che possono insorgere alla schiena. Infatti, il sostegno che dà il reggiseno aiuta la colonna vertebrale a non dover sostenere lei tutto il peso del seno e quindi a sforzarsi meno e prevenire così dolori indesiderati e spiacevoli.

Da sfatare assolutamente il mito che il reggiseno, soprattutto quello con il ferretto, aumentano le probabilità di tumori al seno. Nulla di più sbagliato! È consigliabile non tenere sempre reggiseni così fascianti e rigidi, soprattutto la sera, ma per un semplice motivo, di permettere ai muscoli del seno di lavorare anche da soli, ma non perché si rischia un cancro.

Con questo consiglio finale passiamo a parlarvi dei contro del reggiseno. Sì, dei contro esistono ma si possono trovare benissimo delle soluzioni.

I contro del reggiseno

Lasciamo da parte i pro dell’indossare un reggiseno e passiamo ora a parlare di quando è meglio evitare di indossarlo e del perché.

  • Stare un paio di ore, o di più, durante la giornata senza addosso il reggiseno è un buon modo per far affluire il sangue in maniera più corretta. I reggiseni molto stretti o fascianti comprimono i vasi sanguigni che ci sono sul torace e intorno al cuore, non si rischia nulla se il reggiseno lo si indossa per alcune ore. Però è molto utile, magari quando si è a casa, stare senza, rimetterà in circolo il sangue in maniera più corretta e fluida e ne sentirete i benefici.
  • Un reggiseno della taglia sbagliata o chiuso in maniera troppo stretta, a lungo andare può causare dolori al torace e disturbi fisici dovuti alla cattiva circolazione di ossigeno nei polmoni. Se dovete tenere un reggiseno per molte ore durante la giornata, optate per un modello più comodo e scegliete bene la taglia che fa al caso vostro.
  • L’unico beneficio del reggiseno è quello di sostenere il seno ma oltre a ciò non ha molti altri benefici. Secondo gli ultimi studi scientifici si è arrivati alla conclusione che indossare sempre il reggiseno impedisce ai muscoli di lavorare, in quanto passano il loro tempo solo ad adagiarsi sulle coppe e non a funzionare da soli. Quindi se si vuole avere un seno sodo più a lungo bisogna lasciare il seno libero dal reggiseno più spesso, in questo modo i muscoli lavoreranno da soli e si avrà più elasticità.
  • Infine, indossare il reggiseno, estate o inverno che sia, fa sudare molto di più di quando non lo si indossa. È vero, la stoffa del reggiseno assorbe il sudore e quindi non vi lascia quella sgradevole sensazione di bagnato, ma questo può creare anche dei disagi.

Soprattutto in estate, quando si suda di più, il reggiseno sfregando sulla pelle sudata e magari tenendolo addosso per tutto l’arco della giornata, può provocare degli spiacevoli sfoghi sulla pelle.

La pelle si arrossa, si possono formare delle piccole piaghe nei casi più gravi e provocare prurito e bruciore. Se sudate particolarmente in quella zona, optate per dei reggiseni in puro cotone e preferibilmente senza ferretto e per un periodo rinunciate all’effetto push up e indossate un reggiseno meno fasciante.