Impresa su Fiume: Gioventù Nazionale la ricorda così

Durante la giornata del 12 settembre il gruppo Gioventù Nazionale di Parma (sezione giovani del partito Fratelli d’Italia) ha deciso di celebrare la famosa impresa su Fiume in un modo particolare.

In collaborazione con alcune rappresentanze della realtà Emilia dell’associazione giovanile di Fratelli d’Italia, è stato appeso uno striscione con su scritto “Uno contro uno; uno contro tutti”. Ricorre infatti quest’anno il centesimo anniversario della celeberrima marcia.

A cosa è servita questa iniziativa?

Gianluca Prisco, Presidente Gioventù Nazionale Provincia di Parma ha dichiarato “con questa iniziativa vogliamo ricordare una delle pagine dimenticate della nostra storia nazionale, per troppo tempo relegata in fondo ai libri di scuola, se non addirittura omessa” .

Fu con quella marcia che iniziò la storia dell’Italia moderna. All’epoca riuscirono ad ottenere la Carta del Carnaro, che trattava di temi ancora oggi delicati come la centralità del lavoro, il multietnismo. Ma anche la questione delle donne e della loro eleggibilità.

Si parlava per la prima volta di democrazia diretta, sociale, organica, fondata sulle autonomie e di compartecipazione lavorativa” conclude il Presidente Provinciale dell’associazione.

Un’iniziativa italiana nazionale

L’iniziativa si è tenuta in tutta Italia, mettendo in evidenza l’importanza che nella marcia ebbe D’Annunzio, uomo del Rinascimento nato nell’Europa moderna. Fu lui per primo infatti a capire che ci stavamo avviano verso un mondo contemporaneo.

In veste di letterato e politico, è andato oltre schemi e convenzioni, e ha regalato agli italiani nuovi sogni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *