Nuovi dispenser d’acqua all’università

L’Università di Parma non molla mai e anche stavolta si schiera dalla parte della sostenibilità. Per questo a partire dagli inizi di settembre saranno installati in tre punti dell’Ateneo gli erogatori d’acqua. In questo modo chiunque potrà provvedere a piacimento a riempire borracce e bottiglie con acqua “alla spina” microfiltrata, sanificata e biologicamente pura.

I nuovi erogatori

I nuovi dispenser, collegati alle condutture idriche dell’Università, verranno montati nella Sede centrale dell’Ateneo (corridoio di fronte all’Aula Magna). In particolare a beneficiarne sarà il nuovo Plesso didattico via Kennedy, Via Santa Maria, nonché la Sede scientifica di Ingegneria al Campus Scienze e Tecnologie.

Gli studenti potranno addirittura scegliere se bere acqua naturale, frizzante o lievemente frizzante, a temperatura ambiente, fredda o fresca. Per ogni erogazione pagheranno forfettariamente circa 0,15 euro per erogazione (pari a 75 cl – la capienza delle borracce Unipr).

Acqua sempre più pulita

Perché conviene affidarsi ai distributori? Perché i nuovi erogatori hanno al loro interno un sistema di filtraggio che permette ai residui presenti nell’acqua potabile di non filtrare nel recipienti. In questo modo non vengono compromessi il gusto, l’odore o l’aspetto. Avremo pertanto una filtrazione completa dell’acqua di gusto gradevole di odore impercettibile.

Si tratta di una sorta di esperimento che durerà circa tre mesi. A prova conclusa, se l’esito fosse positivo, tutti gli altri plessi dell’Ateneo saranno coinvolti nella installazione di questi erogatori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *