Certificazione Iso 9001: cos’è e a cosa serve

La certificazione ISO 9001 è un insieme di norme e procedure, flessibili e generali, valide a livello internazionale, che si riferiscono ai sistemi di gestione della qualità delle aziende. In pratica, dimostra che l’azienda è in grado di rispondere alle aspettative del cliente in modo coerente e completo, ed è una strategia per aumentare la produzione aziendale, abbattendo i costi e incrementando la fidelizzazione dei clienti.

La certificazione ISO 9001, che dura 3 anni e può essere rinnovata, viene richiesta ad un Ente certificatore che si appoggia a una società di consulenza specializzata proprio nella gestione dei sistemi di gestione della qualità. Si rivolge a imprese e organizzazione di qualsiasi settore aziendale, indipendentemente dalla dimensione e dalla forma societaria.

Per raggiungere la certificazione di qualità sono necessari solitamente circa 6 mesi i costi variano a seconda dell’ente di certificazione e della società di consulenza a cui ci si rivolge. La ISO 9001 ha l’obiettivo principale di garantire che il prodotto offerto dall’azienda sia conforme ai requisiti definiti dalla norma.

Perché è importante certificarsi?

La Certificazione Iso 9001 non è obbligatoria ma rappresenta un adempimento volontario e libero, che non comporta né imposizioni né costrizioni. Ma allora perché certificarsi? È importante certificarsi perché diventare un’azienda certificata significa innanzitutto avere un indiscusso valore aggiunto e poi perché permette di essere in vantaggio rispetto alle aziende concorrenti e di essere scelte e preferite da un numero maggiore di clienti e fornitori. La certificazione iso 9001 è sinonimo di qualità e affidabilità.

Per certificarsi è necessario seguire un iter preciso, fatto di diverse fasi. Dopo aver realizzato un organigramma e un mansionario, e sostenuto un colloquio con gli alti dirigenti, è necessario verificare che i processi aziendali siano corrispondenti alle norme.

Bisognerà successivamente formare il personale, definire la contrattualistica, il budget e i tempi, nonché gli obiettivi e le motivazioni della certificazione. A questo punto, si procede alla stesura della documentazione da presentare all’ente certificatore e alle verifiche interne per controllare che la realtà aziendale sia quella riportata sulle procedure.

Poi l’ente di certificazione provvedere alla stesura del rapporto di audit, cioè la relazione della verifica ispettiva. Ottenuto il certificato di qualità, l’azienda sarà sottoposta a periodiche visite e ispezioni.

I vantaggi della Certificazione Iso 9001

La certificazione di qualità offre alle aziende tantissimi vantaggi tra cui:

Miglioramento delle prestazioni aziendali.

– Aumento del potenziale di vendita: le aziende posso prendere parte alle gare pubbliche in cui la certificazione è il requisito fondamentale e possono accedere a mercati più grandi.

–  Riduzione degli sprechi e dei costi aziendali, tenendo sotto controllo i problemi che si presentano durante la produzione

Semplificazione delle operazioni, che porta al conseguente miglioramento dei servizi offerti e alla diminuzione delle lamentele dei clienti.

–  Risparmio di denaro. Grazie alla certificazione ISO 9001, le aziende ottengono l’aumento delle vendite e una maggiore redditività.

Aumento del fatturato e fidelizzazione della clientela, aumentando le opportunità di business.

Miglioramento della reputazione del marchio e della qualità dei processi produttivi interni.

Maggiore credibilità sul mercato a livello nazionale e internazionale.

– Soddisfazione del cliente, che vede realizzate tutte le sue richieste e appagate.

Per diventare un’azienda di successo, in grado di garantire affidabilità e offrire prodotti e servizi di qualità, è fondamentale quindi ottenere la Certificazione Iso 9001.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *