18° edizione del Festival Teatrale di Resistenza

La Romagna è pronta per l’attesissima edizione (la diciottesima) del Festival Teatrale di Resistenza. A partire da martedì 16 luglio, presso Casa Cervi inizierà la rassegna di teatro civile contemporaneo. Le specifiche dell’evento sono state curate dall’ Istituto Alcide Cervi insieme a Cooperativa Boorea. Il festival si concluderà il 25 luglio e l’ingresso sarà sempre libero.

Lo spettacolo di apertura: Nazieuropea

Ad aprire il festival martedì 16 sarà lo lo spettacolo in concorso “Nazieuropa” di e con Beppe Casales. Si tratta di un evento caratteristico fondato su due requisiti: la parola e le immagini.

L’elemento clou è dato da questa lettera scritta per una figlia. Il tutto si sviluppa in un viaggio che parte dalla Germania degli anni ’30 e arriva fino all’Europa di oggi.

Un racconto che supera i confini, il nuovo nazionalismo e il razzismo diffuso. Sarà Beppe Casales a narrare nel monologo il bisogno di superare l’indifferenza, di aprire gli occhi e dare un nome a tutto quello che ci circonda. Il suo discorso rappresenterà una seria analogia fra quello che accade oggi e il riflesso dell’Europa del passato.

Dopo Nazioeruopea la critica cinematografica e la degustazione gastronomica

Al termine dello spettacolo seguirà la fase “Degustando il Teatro. Voci autorevoli incontrano la Compagnia” dove interverrà anche Tullio Masoni, critico cinematografico.

La serata si concluderà con un assaggio di prodotti appartenenti all’Azienda Vitivinicola “Ferretti Vini” (Campegine-RE).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *