CGIL fa un passo avanti sui servizi educativi a Parma

La FP CGIL di Parma è soddisfatta per quanto stabilito in merito ai servizi educativi del Comune di Parma.

Le novità

Non poche saranno che novità che coinvolgeranno il personale dei nidi e delle scuole dell’infanzia. Lo scopo èndi stabilire la giusta relazione con i bambini in primis ma senza mai tralasciare il contatto con i loro genitori e con il territorio. Tutto pur di ricostruire la giusta atmosfera per il benessere fisico e soprattutto psicologico dei bambini.

Saranno addirittura previste delle assunzioni a tempo indeterminato: 7 per i nidi (3 stabilizzazioni e 4 da graduatoria a tempo indeterminato) e 7 per l’infanzia (4 stabilizzazioni e 3 da graduatoria a tempo indeterminato). 

Il parere dei coinvolti

I coinvolti del settore educativo hanno dichiarato:

«Negli ultimi anni anche a seguito dei tagli che sono stati fatti e alla carenza di personale, il fenomeno delle mancate sostituzioni ha ulteriormente aggravato situazioni già critiche. Quando si risparmia sul costo del personale chi ne paga le conseguenze è chi resta in servizio.

Stiamo parlando tra l’altro di un personale sempre più anziano. I servizi educativi comunali sono il mattone fondamentale della comunità. Stupisce che l’unico interesse da parte del governo sia quello di mettere le telecamere di videosorveglianza senza capire quale danno si farebbe a tutto il sistema educativo».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *