Manifesto della sostenibilità: Università di Parma partecipa attivamente

L’Università di Parma ha partecipato attivamente al Manifesto per la sostenibilità redatto il 30 maggio a Udine. Il documento viene fuori dopo due giornate intense di magnifici incontri CRUI 2019 – Le Università per la sostenibilità, organizzata dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – CRUI.

I promotori del documento: un punto di partenza per la sostenibilità

l documento, stilato grazie alla RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile, dovrà essere un punto di partenza. Servirà cioè a ripercorrere le politiche e il ruolo degli atenei nell’ottica della sostenibilità. Questo affinché si possa no superare tutte le sfide future con una visione sistemica e per attuare l’Agenda 2030 dell’ONU.

Il Rettore dell’Università di Parma, Paolo Andrei, era pesente all’incontro di Udine con il Prorettore Vicario Paolo Martelli, con il delegato di Ateneo alla RUS Alessio Malcevschi. Non mancavano poi Antonella Bachiorri e Maria Cristina Ossiprandi, appartenenti al Gruppo “Ateneo sostenibile” e Nicoletta Pellegrini invitata come esperta in nutrizione umana.

L’impegno della Università di Parma

Sono ormai alcuni anni che, l’Università di Parma tiene a cuore degli argomenti che si riallacciano tutti alla sostenibilità. Dietro tanta premura ci sono ore ed ore di lavoro ad hoc.

Il Rettore Paolo Andrei ha dichiarato che “Quella della sostenibilità è una delle grandi sfide del nostro tempo, e andare in questa direzione è l’unico modo per guardare al domani”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *