L’Amministrazione parmigiana vuole ricostruire la “Grotta Incantata”

Il candidato sindaco di Colorno ha lasciato un post sulla sua pagina Facebook che ha destato particolare interesse nel mondo culturale. Cristian Stocchi ha infatti scritto “Ai fini turistici e culturali, ci impegneremo perchè venga ricostruita la “Grotta magica” (o “incantata”) negli spazi liberi sul fianco del Parco Ducale in prossimità dell’Ospedale psichiatrico.”

L’uso della grotta

La Grotta incantata è stata di fondamentale importanza per il ciclo delle incisioni Delizie di Colorno. Non era altro che un edificio con all’interno un vero e proprio spettacolo dotato di effetti speciali.

Non a caso, alcuni automi mettevano in piedi una sorta di commedia muta fatta solo di movimenti, effetti meteorologici, brani musicali e versi di uccelli. Un’idea bizzarra ma vincente dell’ ingegnere francese Jean Baillou per Francesco Farnese.

Perché ricostruire la grotta incantata?

Con delle dimensioni molto più ristrette, la ricostruzione della Grotta incantata ha lo scopo di creare una nuova attrattiva turistica. Essa potrà essere realizzata nel giro di qualche anno e l’amministrazione è sicura di poter creare la giusta attenzione mediatica. Ci sarà una emulazione della struttura originaria creando un portale di ingresso.

La Grotta riuscirà a rievocare la memoria degli spazi e degli edifici delle Delizie farnesiane. Il tutto con la partecipazione della Provincia di Parma che risulta proprietaria del patrimonio immobiliare della Reggia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *