Creare siti web aziendali, ecco alcuni utili consigli

Sono in tanti, al giorno d’oggi, che vorrebbero realizzare dei siti web aziendali professionali, ma che non hanno la minima idea di come fare. Spesso e volentieri, il sito web serve per fare adeguata promozione della propria azienda sul web.

Nonostante tutti i passi in avanti della tecnologia che sono stati fatti in questi ultimi anni, il grado di digitalizzazione delle aziende in Italia è ancora piuttosto basso, soprattutto per quanto riguarda le PMI. Un altro dato che fa pensare è che solamente 7 aziende su 10 in Italia hanno un sito web.

Insomma, significa che almeno tre imprese non sfruttano la visibilità online e perdono una grossa opportunità per farsi conoscere anche al di fuori dei confini italiani.

Il primo passo per creare un sito web aziendale

Una delle prime cosa da fare quando c’è l’intenzione di creare siti web aziendali è quella di capire quale possa essere la migliore piattaforma di gestione e pubblicazione di un portale, detta CMS, in base alle proprie esigenze e preferenze.

Queste piattaforme permettono di creare un portale personalizzando i vari moduli che sono presenti al suo interno, dall’aspetto grafico fino ad arrivare ai contenuti, passando per i plugin e tanto altro ancora. Nel caso in cui si volesse, però, un prodotto estremamente professionale e di grande qualità è meglio trovare altre soluzioni, come ad esempio affidarsi a Neting, agenzia specializzata in realizzazione siti web.

Joomla e WordPress rappresentano le due soluzioni di CMS gratis maggiormente diffuse e apprezzate, ma sul web c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta, con tante piattaforme molto facili da usare e notevolmente versatili.

Il secondo passo: scelta dell’hosting e del nome dominio

In seguito alla decisione circa il CMS da usare, la mossa da compiere sarà quella di scegliere il nome dominio e l’hosting. Nel primo caso di parla semplicemente dell’url del sito web aziendale. L’hosting, invece, fa riferimento a quella società che si occupa di mettere a disposizione i server che andranno ad ospitare il portale appena realizzato.

Possono apparire scelte non così importanti, ma in realtà non è affatto così, visto che entrambe andranno a influire tantissimo dal punto di vista del posizionamento organico del sito. Il suggerimento per quanto riguarda la url, è quello di puntare su un dominio in cui sia compresa la keyword principale di tutto il progetto, ovvero il nome dell’azienda.

La scelta dell’hosting, invece, deve essere mirata sul fatto di trovare una società che possa garantire dei tempi di latenza molto bassi e una notevole rapidità nell’effettuare il caricamento del sito con i vari moduli.

Idee e sviluppo del sito web e dei contenuti

Arrivati a questa fase, tocca passare allo sviluppo della struttura dell’intero sito web. Quindi, il consiglio migliore da seguire è quella di crearsi una mappa concettuale, in modo tale da suddividere il portale in tutte le sezioni che possono essere d’interesse e collegate alla propria azienda.

Il lavoro da fare sul campo semantico e sulle keyword maggiormente utili per il posizionamento necessita spesso dei consigli di un’azienda specializzata, così come il processo di ideazione e di scrittura dei vari contenuti che verranno pubblicati sul sito web.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *