Kuala Lumpur da scoprire

Viaggiare è molto più di una passione, è qualcosa che lascia un segno e cambia le nostre vite. Tante sono le destinazioni possibili, tuttavia alcune risultano molto più gettonate di altre. Città come Londra e Parigi sono ovviamente sempre molto apprezzate, ma il mondo non finisce con la Vecchia Europa, c’è molto più da scoprire in giro per il mondo.

Oggi vi parleremo di una città che è scarsamente considerata rispetto a quanto ha da offrire, si tratta di Kuala Lumpur. La capitale della Malesia è in grado di soddisfare qualsiasi turista, sia chi cerca il massimo della modernità, sia chi vuole ritrovare sapori antichi. Cosa vedere a Kuala Lumpur? La lista è lunga, cercheremo di presentarvi alcune delle attrazioni da non perdere assolutamente.

Quanti giorni servono?

Non è facile dare una risposta certa, ma per visitare Kuala Lumpur possono bastare anche pochi giorni. Tutto dipende dal tipo di tour che avete deciso di intraprendere. Se volete farvi un’idea su questa capitale, due o tre giorni basteranno, ben diverso il discorso se intendente immergervi a pieno nella cultura locale. Una città che contiene molte anime, quella indiana, quella cinese e quella malese, tre culture che hanno dato vita a un mix unico.

Il centro cittadino è di dimensioni tutto sommato contenute, non preoccupatevi per quanto riguarda gli spostamenti poiché i mezzi pubblici sono più efficienti di quanto si creda. Sarà facile raggiungere gli splendidi parchi naturali e i luoghi di culto presenti nei dintorni di questa città.

Le Petronas Tower

Abbiamo già accennato alla modernità che è possibile trovare a Kuala Lumpur, ogni visita che si rispetti inizia proprio dal quartiere dove svettano le Petronas Tower. Vero e proprio monumento nazionale, si tratta delle torri gemelle più alte del mondo: ben 451.9 metri di altezza. Opera dell’architetto Cesar Pelli, questi grattacieli abbinano elementi avveniristici a altri propri della cultura locale, evidenti i rimandi alle linee dei minareti. Con 20 euro potrete visitare le Towers.

Cina e India in Malesia

La Malesia ha una sua identità ma, come abbiamo già detto, in questo paese convivono tante anime. Quelle indiane e quelle cinesi sono rappresentate da due quartieri suggestivi. Brickfields è il quartiere indiano, facile da raggiungere e consigliato a tutti gli appassionati di street food. Chinatown dista poche centinaia di metri, merita una visita ma è comunque un quartiere a forte vocazione turistica e, se siete in cerca delle atmosfere tipiche della terra del Dragone, forse non riuscirete a trovare quello che volete.

Una passeggiata sulla Colonial Walk

Percorrere la Colonial Walk significa imbattersi in una serie di palazzi antichi e piazze, intervallate da edifici ultra moderni. Potrete imbattervi nel Masjid Jamek, la moschea più interessante dal punto di vista architettonico: uno spettacolo da non perdere. Per arrivare in questa zona basta arrivare alla fermata della metro, che si chiama per l’appunto Masjid Jamek. Scoprire le bellezze di Kuala Lumpur è davvero semplice, basta arrivare con le idee chiare e lasciarsi conquistare dalle tante meraviglie che la capitale malese saprà offrirvi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *