Scuole parmensi: tenuto il progetto di educazione alla legalità con la GDF

La Guardia di Finanza a Parma è stata impegnata in questi giorni con alcuni incontri scolastici. In particolare ha impartito lezioni di legalità economica agli studenti della Scuola primaria “Mezzani” e dell’Istituto Superiore “ITIS G. Galilei” di San Secondo Parmense.

Ivi i ragazzi hanno affrontato tematiche di cultura della legalità economica, grazie alla settima edizione del Progetto “Educazione alla legalità economica”.

Il contenuto del progetto

È questo un progetto nato grazie al Protocollo d’intesa sottoscritto tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L’iniziativa si pone come obiettivo la promozione, all’interno dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, di un programma di attività a favore degli alunni delle scuole primarie e secondarie.

Lo scopo del progetto

Sono trascorsi ormai anni dall’inizio del Protocollo, ma nel tempo l’obiettivo ha avuto una trasformazione.

La GDF vorrebbe suscitare nei giovani la presa di coscienza del valore della legalità economica. In particolare si vuole scatenare la prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione. Ma anche dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Grazie al materiale multimediale, e in compagnia della mascotte della Guardia di Finanza, Finzy, il grifetto finanziere, le forze dell’ordine hanno illustrato ai giovani discenti il ruolo rivestito dal Corpo.

Hanno in particolare spiegato il loro compito principale di tutelare le libertà economiche. Si afferma così un principio di “convenienza” sociale della legalità. Un principio che diventa un bene fondamentale per lo sviluppo della leale concorrenza. Il tutto nella speranza di incrementare i servizi rivolti a tutti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *