Piercing Rischi e pericoli

Piercing e tatuaggi sono di gran moda oggi anche se molte volte ci si sottopone a queste pratiche più per emulazione, perché tutti ce l’hanno più che per una motivazione e convinzione di carattere personale. Peraltro anche se si tratta di pratiche apparentemente banali, non mancano rischi e pericoli connessi al farsi forare una parte del corpo, soprattutto se un po’ particolari.

Cosa è il Piercing

Il Piercing altro non è che la pratica di farsi forare una parte del corpo per infilare oggetti di vario materiale che può essere metallo, osso, pietra eccetera. Nei Paesi occidentali questa pratica ha uno scopo quasi esclusivamente ornamentale, estetico anche se talvolta il senso estetico risulta anche piuttosto discutibile.

Presso altri popoli il Piercing ha, invece, altri significati che esulano dall’estetica, rappresentando motivazioni di carattere sociale, religiose, spirituali, anche di differenziazione di casta o di ruolo nella propria società.

In realtà il Piercing è un modo per modificare il proprio corpo anche in modo banale e minimo come è con i fori nei lobi per l’applicazione di orecchini oppure in modo più invasivo se praticato in altre aree del corpo.

Dove vengono fatti i Piercing

Oggi i piercing si applicano soprattutto alle sopracciglia, alla lingua, alle labbra, all’ombelico oltre che alla narice del naso e i già citati orecchini al lobo dell’orecchio o alla cartilagine dello stesso.

Queste sono solo le sedi più frequenti dei Piercing che vengono in alcuni casi anche praticati ai capezzoli, ai genitali, nel maschio al glande, al prepuzio e allo scroto, nella donna alle piccole e grandi labbra, al prepuzio clitorideo e al monte di Venere.

Sebbene siano considerati una pratica comune, banale, senza rischi e complicazioni, ogni Piercing ha in se una dose di rischio in quanto sono pur sempre elementi estranei al corpo e che penetrano negli strati profondi della zona dove vengono applicati costituendo un’apertura all’ingresso di germi.

Spesso questo aspetto non viene considerato e esiste la possibilità che il Piercing porti come conseguenza anche reazioni immunitarie dell’organismo o infezioni che richiedono terapia e in certi casi anche la rimozione definitiva del Piercing stesso e rischi di complicazioni anche di una certa gravità.

Come trattare il Piercing

Per ridurre al minimo i rischi occorre assumere comportamenti adeguati in relazione ai tempi di guarigione della lesione da Piercing che varia in funzione della sede; Riportiamo di seguito i tempi di guarigione definitiva della ferita da piercing:

  • Narici da 2 a 4 mesi
  • Lobo all’orecchio 6-8 settimane
  • Cartilagine dell’orecchio da 4 mesi ad 1 anno
  • Ombelico da 4 a 12 mesi
  • Genitali femminili da 4 a 10 settimane
  • Genitali maschili da 4 settimane a 10 mesi
  • Capezzolo da 3 a 6 mesi

Da quanto sopra si comprende come prima di poter dire che tutto è andato bene senza problemi occorre aspettare anche parecchio tempo durante il quale è importante mantenere sempre la parte disinfettata. ovviamente laddove possibile, cosa che non è, ad esempio, nel Piercing alla lingua se non con sciacqui con acqua ossigenata diluita.

Pericoli piercing

Esistono parecchie condizioni personali nelle quali fare un Piercing espone a rischi anche notevoli. Parliamo di diabete, condizioni di debolezza del sistema immunitario (come chemioterapia, terapie a base di cortisone, malattie che riducono le capacità del sistema immunitario ecc.) ma anche cardiopatie, in particolare interessanti le valvole cardiache, deficit della coagulazione e molto altro.

Prima di fare un Piercing rivolgiti al tuo medico che potrà consigliarti sulla base delle tua personali condizioni di salute. Ricorda che il Piercing è controindicato in gravidanza.

Il rischio principale si riferisce al rischio di insorgenza di infezioni che, se non correttamente trattate possono dare origine ad ascessi che richiedono un intervento chirurgico di svuotamento e pulizia con un residuo di cicatrice.

E’ comunque sempre incombente il rischio di shock settico o sindrome settica con gravi pericoli anche per la vita stessa. Altrettanto incombente è il rischio di reazione allergica al materiale del Piercing, evento tutt’altro che raro e che richiede assolutamente la rimozione urgente del Piercing.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *