Parmigiano truffato in line. Denunciato il responsabile

Un parmigiano di 47 anni è stato raggirato da un giovane truffatore, che vendeva merce inesistente su internet. Ma il truffatore è stato poi rintracciato dai Carabinieri della stazione di Parma Oltretorrente che lo hanno denunciato.

Il parmigiano aveva pagato 850 euro per acquistare on line un robot da cucina bimbi, che non è mai arrivato. Allora è andato in caserma per denunciare la truffa. Qualche ricerca sul venditore ha chiarito subito la natura truffaldina dello scambio: il venditore è un giovane di Francavilla a Mare di Teramo, tale A.G., che nonostante l’età – appena 21 anni – è già noto alla giustizia per diversi precedenti per truffa.

Per vendere il robot da cucina, il 21enne ha pure utilizzato una carta e l’identità falsa, acquisita fraudolentemente, appartenente ad una terza persona sulla quale sperava di far ricadere la colpa della truffa.

Un Commento

  1. Grillo sparlante ha detto:

    C’è un problema di fondo nella giustizia, probsbilmente il parmigiano truffato non rivedrà niente perchè se è furmo come lo sono di solito questi truffatori, il buon a.g. ventunenne di francavilla sarà nullatenente. Alla fine nessuno dei carabinieri che lo hanno rintracciato farà qualcosa, chiameranno il truffato e gli diranno che il delinquente è nullatenente e quindi non potrà pagare nulla, diranno poi che la giustizia in mancanza di denuncia da parte del truffato non farà nulla. Alla fine nulla di fatto perchè conviene al truffato pagare le spese di giustizia per non rivedere un euro? Ceto che no e quindi tutto sotterrato…. Mi piace questo stato che tutela i deliquenti

Lascia un commento