Il sogno della Gambarini finisce subito: non sarà deputata

Brutto scherzo per Francesca Gambarini: non è stata eletta alla Camera. Gambarini, che un paio di giorni fa era stata annunciata deputata e già aveva rilasciato commenti su temi che avrebbe portato all’attenzione del Parlamento, resterà a Fidenza. L’ultima verifica dei voti della circoscrizione del Trentino infatti le chiudono le porte che si erano improvvisamente aperte. Un sogno durato poche decine di ore.

La questione suona come un braccio di ferro tutto interno alla coalizione di centrodestra, una commedia degli equivoci recitata da sole donne.

L’ago della bilancia è la forzista Michaela Biancofiore, candidata sia a Fidenza che a Trento, e qui sia all’uninminale che al plurinominale. In Trentino Biancofiore ha perso la sfida diretta con Maria Elena Boschi e subito dopo le elezioni sembrava aver perso anche il posto del listino, ma poteva andare a Roma con i voti di Fidenza e Piacenza.

Poi, pochi giorni fa, al termine di un riconteggiodelle schede, l’annuncio a sorpresa: Biancofiore è eletta a Trento al posto della leghista Stefania Segnana. Così si libera un posto a Fidenza per la Gambarini, azzurra come Biancofiore.

Ma oggi c’è stato un altro colpo di scena: la Corte d’appello di Trento aferma che Segnana è davanti a Biancofiore, così la Lega recupera il seggio. Allora Biancofiore si riprende i voti di Fidenza. Ergo la Gambarini resta a casa.

L’utima parola spetterà alla Cassazione, ma i numeri è difficile discuterli.

9 Commenti

  1. Vercingetorige ha detto:

    Questa , veramente , di Politica ne sa la metà di uno che non ne sa niente ! Adesso “sta valutando il ricorso” . Brava ! Ci faccia un bel pisolino sopra stanotte , poi “valuti” ! Dunque , un eventuale ricorso alla Corte di Cassazione avrebbe scarsissime possibilità di essere accolto. La Corte d’ Appello di Catanzaro , da cui è partito l’ “effetto domino” , ha ammesso l’ errore “evidente” di un suo funzionario , e lo ha corretto . Di conseguenza Michaela Biancofiore risulta eletta nella nostra circoscrizione proporzionale. L’ eventuale ricorso in Cassazione della Gambarini avrebbe scarsissime probabilità di successo , ma , supponiamo , per ipotesi , che potesse essere accolto . Cosa succederebbe ? La Biancofiore verrebbe cacciata dal Parlamento , e , al suo posto , si insedierebbe la Gambarini ? Michaela Biancofiore è , da anni , un esponente di spicco di Forza Italia. Come pensate che , il suo Partito ed il suo Gruppo Parlamentare , potrebbero accogliere la Gambarini , se , per ipotesi , eventualmente , la cacciasse per prenderne il posto ? Come uno che ci ha la rogna ! Si aggiungano le martellate sugli zebedei che la Gambarini si è data da sola , sbertucciando il suo coordinatore regionale , e dicendo che l’ elezione della Biancofiore è “un’ assurdità” , una “cosa da terzo mondo” , “una porcheria” . Volete vedere che si è scritta da sola la parola “fine” sulla sua carriera politica ?

    • Grillo sparlante ha detto:

      Penso anche io sia così ma anche perchè in un momento di euforia ha detto ciò che non aveva mai detto prima, ovvero che sta con Villani e sappiamo bene che prima del 2011 non si muoveva foglia che Villani non volesse nel partito

  2. Vercingetorige ha detto:

    Oh , ma povera Gamba ! Già sognava di arrivare al Fidenza Village a sirene spiegate , su un’ auto blindata con due macchine di scorta , mentre a Massari scioppava la cistifellea , invece l’ hanno trombata in un palmizio ! Dovrebbe chiedere alla Patrissia la ricetta dei cataplasmi che prepara per Ghirardùss .

    • Grillo sparlante ha detto:

      Però un pò mi dispiace, adesso dovremmo continuare a sentire i suoi quotidiani lamenti, spesso infondati, proprio come faceva luigi villani

  3. Vercingetorige ha detto:

    Aspettiamo la fine di questo tira e molla e vediamo chi dichiarerà eletto la Corte di Cassazione ? Comunque , dopodomani , venerdì 23 marzo , ci sarà la prima riunione del nuovo Parlamento , ed i Gruppi dovrebbero essere costituiti . La Gambarini cosa fa ? Ci va o non ci va ? Si dovrebbero eleggere i Presidenti dei due rami del Parlamento , Camera e Senato , che sostituiranno i decaduti Grasso e Boldrini. Di Maio vuole la Presidenza della Camera dei Deputati , mentre , quella più importante , è la Presidenza del Senato. La Costituzione prevede infatti che , in caso di impedimento del Presidente della Repubblica , le sue funzioni vengano assunte dal Presidente del Senato.

    • Grillo sparlante ha detto:

      E la Lega voleva metterci Calderoli, l’autore del porcellum che si è distinto principalmente per risse, offese e le numerose ostruzioni all’attività parlamentare

  4. Carlito Brigante Carlito Brigante ha detto:

    Si devono vergognare a rappresentare un partito di un pregiudicato indagato per mafia e pedofilo , nascondete la vostra faccia da culo sotto la merda , venduti

    • Vercingetorige ha detto:

      Carlito , qui , se c’ è uno che si deve vergognare , sei tu ! La tua faccia non hai bisogno di nasconderla , perché , quel che hai nella scatola cranica , e che non somiglia per niente a materia grigia , è ben evidente in ciò che abitualmente scrivi ! Questo detto da un socialista , che non vota e non ha mai votato per Berlusconi………….Per quanto riguarda le “vendite” dei voti , vai a guardare a casa tua , che è meglio !

  5. Matteo Allows Matteo Allows ha detto:

    Mi dispiace

I commenti per questo articolo sono chiusi.