In mostra i ritratti dei parmigiani celebri

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche Giuseppe Verdi e Arrigo Boito tifano per Parma2020! In occasione dell’ingresso di Parma tra le dieci città finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2020, è possibile ammirare alcuni ritratti di Giuseppe Verdi, Arrigo Boito e altri personaggi storici esposti nel Museo Riccardo Barilla del Conservatorio di Musica Arrigo Boito, in cui sono custoditi gli studi di Arturo Toscanini, di Arrigo Boito. Il Museo si può visitare su prenotazione.

I “Ritratti dalla Regia Scuola di Musica” sono diventati anche una galleria virtuale (visibile all’indirizzo www.conservatorio.pr.it/museo-riccardo-barilla/ritratti-dalla-regia-scuola-di-musica) in cui, per l’occasione, i personaggi ritratti indossano la spilla di Parma 2020. La galleria è composta da immagini conservate in diverse raccolte: quadreria, archivio fotografico, ritratti nello Studio Boito e nello Studio Toscanini, fondo Campanini-Tetrazzini. La mostra è l’esito di un laboratorio didattico condotto nell’ambito del corso Metodologia della ricerca bibliografica in rete del Master educational, nello scorso anno accademico.

Il Museo storico “Riccardo Barilla” del Conservatorio raccoglie le donazioni dei musicisti che vi studiarono e/o insegnarono. Esempio significativo della cultura musicale italiana, esso documenta – attraverso una varietà di testimonianze bibliografiche, archivistiche, delle arti visive, di strumenti musicali e di oggetti museali – le relazioni in ambito locale, italiano e internazionale sia dell’insegnamento musicale, sia dell’attività dei musicisti di Parma o attivi anche a Parma dalla seconda metà dell’Ottocento in poi. Nel Museo si svolge attività didattica per gli studenti, attività di ricerca per gli studiosi di diversi ambiti, attività di divulgazione per il turismo culturale a Parma.
Il Museo fa parte del Servizio Bibliotecario nazionale tramite il Servizio Bibliotecario Parmense e del Sistema dei Musei della Provincia di Parma. L’attuale allestimento del Museo storico del Conservatorio – dedicato a Riccardo Barilla e realizzato grazie al sostegno della famiglia nel 1984 su progetto dell’ing. Luigi Caffarra – comprende:

I Commenti sono chiusi.