Inaugurato nuovo piazzale Borri (dopo aver arrestato pusher)

E’ stata inaugurata oggi la nuova sistemazione di piazzale Borri a Parma, con nuovi giochi per i bimbi, illuminazione rinnovata, arredi verdi. Proprio prima dell’inaugurazione – che fortunata coincidenza! – sono stati arrestati tre pusher che da tempo utilizzano quest’area per vendere la droga: un italiano, un peruviano ed un filippino, tutti e tre di 28 anni, con clienti ancora più giovani. Il terzo del gruppo era già stato arrestato in ottobre, tornando però presto in libertà e riprendendo subito il suo commercio. Quanto tempo resteranno ai domiciliari, una volta spostata l’attenzione da piazzale Borri…?

In attesa di conoscere la risposta, si può apprezzare i lavori fatti, finanziati dal Comune di Parma attraverso il “Bilancio partecipativo 2017”, che nasce dalla collaborazione fra il Consiglio dei Cittadini Volontari del Parma Centro e gli abitanti del quartiere. Il rinnovato piazzale Borri è la prima di una serie di inaugurazioni dei progetti di Bilancio partecipativo. Al taglio del nastro nel pmeriggio hanno partecipato i bambini delle prime classi della scuola primaria Sanvitale, alla presenza degli assessori Paci, Alinovi e Ferretti e dei memebri del Ccv di Parma Centro.

Andrea Coppola coordinatore del Consiglio di quartiere sottolinea come “l’iniziativa sia stata suggerita ai Ccv Parma Centro dal Comitato mamme della scuola. Le mamme si sono fatte portavoce di una necessità reale, poichè l’area verde più vicina è quella del parco della Cittadella. L’abbiamo realizzato grazie al nuovo strumento del Bilancio partecipativo e garantirà più opportunità ai tutti i residenti, ai commercianti e all’istituto cComprensivo Jacopo Sanvitale – Fra Salimbene”.

Ed ecco un nuovo volto per il piazzale che accoglie, da sempre, un grande numero di bambini accompagnati dai loro familiari e dagli insegnanti della scuola primaria Jacopo Sanvitale. Un restyling che favorirà la frequentazione del piazzale da parte delle famiglie, degli anziani e dei giovani del quartiere. La sistemazione degli arredi urbani sarà da stimolo per i momenti di aggregazione, di incontro e di dialogo tra gli abitanti, interessati per motivi diversi alla frequentazione della piazza. Filosofia del progetto è quella di far rivivere un piazzale storico di Parma, di farne un luogo in cui convivono piazza e  parco, per favorire la nascita di relazioni tra vecchi e nuovi abitanti del quartiere, in un passaggio intergenerazionale e interculturale di conoscenze e competenze.

“Si tratta di un piccolo intervento che si dimostra, però, una risposta efficace ai bisogni che emergono dagli organismi di partecipazione. Un antidoto contro il degrado e un riappropriarsi degli spazi pubblici da parte dei cittadini, anche in centro storico”, ha dichiarato Michele Alinovi, assessore ai Lavori Pubblici.

Il progetto, insieme ad altri dieci,  è finanziato attraverso il “Bilancio partecipativo 2017” che ha previsto lo stanziamento 500.000 euro a disposizione dei cittadini per la realizzazione di nuove opere di utilità pubblica.

Un Commento

  1. Giuseppe ha detto:

    una vera schifezza.
    Peggio non poteva essere fatto.
    Tutto in mezzo al fango.
    Verde ormai inesistente, come d’altronde in tutta Parma dove la eccellentissima gestione comunale li ha abbandonati al loro destino.
    A proposito sono ormai dieci mesi che lavorano in piazzale della Pace e davanti al DUC per distruggere il verde, quando finiranno?

I commenti per questo articolo sono chiusi.