Esperimento di convivenza civile fra studenti e profughi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo scorso fine settimana, a Casaltone di Sorbolo, si è svolto Costruttori di Ponti: un laboratorio pionieristico per sperimentare la cultura della convivenza e aprirsi a mondi nuovi, una scuola esperienziale di italiano tra pari che ha coinvolto dieci ragazzi provenienti da cinque scuole superiori cittadine, e dieci giovani richiedenti asilo accolti in comunità del territorio, tutti fra i 16 e i 18 anni.

Insieme ai fornelli, a tavola, nei giochi e nelle piccole pratiche di ogni giorno. E’ così che gli stranieri hanno appreso la nostra lingua e i giovani italiani ne hanno scoperte di nuove.

“Il laboratorio – commentano soddisfatti i promotori – è stato un esperimento riuscito di convivenza e impegno solidale, per costruire ponti, saltare muri e familiarizzare con mondi diversi che, a ben guardare, sono semplicemente facce differenti dello stesso mondo”.

L’iniziativa è stata organizzata da Forum Solidarietà presso la Casa Laboratorio dell’associazione Kwa Dunia.

Lascia un commento