FI: “Inutili soldi a impianti invernali. Diamoli per spa e turismo enogastronomico”

Le risorse che arriveranno dal protocollo firmato da Emilia-Romagna e Toscana per gli impianti sciistici sull’Appennino dovrebbero essere utilizzate per un turismo montano per tutte le stagioni. A chiedere una riflessione sul tema, attraverso un’interrogazione, è Galeazzo Bignami consigliere regionale di Forza Italia.

Bignami parte dall’attualità: quella che descrive il modello del turismo invernale (in pratica la settimana bianca sugli sci) in netto calo negli ultimi anni, e parla di uno stanziamento di 20 milioni girati dallo Stato a Emilia-Romagna e Toscana (dieci milioni a testa) con cui (visto l’atto firmato dalle Regioni che prevede la promozione turistica dell’Appennino) si dovrebbe intervenire per migliorare i sistemi di risalita e gli impianti.

Proprio il calo dell’afflusso turistico invernale, riscontrato a livello nazionale, è lo stimolo per Bignami per chiedere alla Giunta se “ha effettivamente intenzione di investire le risorse previste dal protocollo (che prevedono anche sei milioni di euro regionali per l’innevamento artificiale, ndr)” e se l’esecutivo non abbia previsto “in una visione di lungo periodo, l’opportunità di utilizzare i finanziamenti per un turismo di montagna ‘tutto l’anno’ privilegiando percorsi escursionistici, soggiorni benessere, sentieri ciclabili ed enogastronomici”.

Non solo: Bignami chiede alla Giunta “quali stime siano state elaborate sull’impatto economico e occupazionale che genereranno gli investimenti” e infine se sono già state “individuate le fonti di finanziamento regionali da destinare agli interventi previsti”.

I Commenti sono chiusi.