Primarie di centrosinistra, i cinque candidati depositano firme

Tutti e cinque i parmigiani che avevano avanzato la propria proposta di candidatura per partecipare alle primarie per la scelta del candidato a sindaco del centrosinistra alle amministrative di Parma, hanno presentato le firme richieste dal regolamento. 

I documenti, ora, verranno vagliati da una apposita commissione e il 14 gennaio verranno sciolte le riserve e ufficializzate le candidature in un appuntamento alle 10.30 al circolo Arci Zerbini.

In particolare:

Dario Costi – 1605

Nicola Dall’Olio – 967

Gentian Alimadhi – 843

Paolo Scarpa – 692

Francesco Samuele – Non pervenute per problemi tecnici, ma confermate

Come già sottolineato una apposita commissione valuterà la validità delle firme presentate e il 14 gennaio farà partire ufficialmente la campagna elettorale che si concluderà con il voto dei cittadini.

Già da questo primo passaggio abbiamo visto quanti parmigiani si stanno appassionando a queste primarie, in totale sono state raccolte oltre cinquemila firme, un grande risultato che ci rende orgogliosi. Ora attendiamo le giuste verifiche formali dei documenti ed auguriamo buon lavoro a tutti”. Gianpaolo Serpagli, segretario provinciale del Partito democratico di Parma, commenta la consegna dei documenti da parte dei cinque parmigiani che avevano avanzato la volontà di candidarsi alle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra per le prossime amministrative di Parma. “Sono tutte persone di esperienza e capacità e credo che i cittadini possano decidere quale voce li rappresenti al meglio e possa costruire un futuro migliore per Parma”.

Emerge che tra chi ha raccolto più firme siano due esponenti del Partito democratico. “Dario Costi e Nicola Dall’Olio – dice Serpagli – hanno una storia e una visione di città diversa sotto alcuni aspetti, ma li accomuna la volontà di costruire un progetto per consegnare ai parmigiani una Parma migliore. Ci fa felici vedere che sono stati in grado di muovere centinaia di persone già all’inizio della loro campagna”.

Fatti i controlli necessari per la validità dei documenti, il 14 gennaio in un incontro pubblico al circolo Arci Zerbini, verranno ufficializzate le candidature e poi partirà la campagna elettorale che si concluderà con il voto dei parmigiani. “Ci aspettiamo uno scontro aperto e anche duro, ma sempre nel rispetto delle regole e dell’obiettivo comune: tornare a governare la città con un progetto diverso da quello fallimentare messo in campo in questi anni da Pizzarotti”. 

Un Commento

  1. Vercingetorige ha detto:

    Alle “primarie” del PD possono votare anche i cittadini stranieri residenti , che non potranno , però, votare alle Elezioni Comunali.

I commenti per questo articolo sono chiusi.