Ancora allerta gelo. Freddo cane fino a mercoledì

La Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha diffuso una nuova allerta per ‘temperature estreme’ dalle 19 di oggi alle 13 di domani da Piacenza a Modena.

Permanendo attivi flussi di aria fredda da nord-est sulla regione – spiega – si determinerà un abbassamento delle temperature notturne con valori minimi inferiori a -8 gradi nelle aree di pianura e nelle zone collinari. Le temperature subiranno un lieve aumento nella notte successiva. Nelle 48 ore successive la tendenza è all’esaurimento dei fenomeni.

L’allerta (la n. 4 del 2017) interessa l’Emilia occidentale, in particolare i territori pianeggianti e collinari delle province di Parma, Reggio Emilia e Modena, dove nella notte tra martedì 10 e mercoledì 11 gennaio le temperature potranno scendere sotto i – 8 gradi. Sono state infatti allertate le macroaree F ed H, corrispondenti alle zone pianeggianti del modenese-reggiano e del piacentino-parmense e le macroaree E e G, relative ai rilievi appenninici occidentali. Le temperature subiranno poi un lieve aumento nella notte successiva.

Le temperature rigide possono causare disagi alla circolazione con locali rallentamenti o blocchi della viabilità, a causa della formazione di ghiaccio; sospensioni o ritardi nei trasporti aerei e ferroviari; interruzioni dell’erogazione dei servizi essenziali di luce, acqua, gas e telefonia.

I Commenti sono chiusi.