Salsomaggiore e la cittadinanza onoraria alla nazionale di bridge

Se ne è andata miss Italia e tutto sommato non se ne sente granché la mancanza. Ma è rimasto il bridge, che a guardar bene è un business anche maggiore. E allora, per tenerlo legato alla città, perché non fare cittadini tutti i migliori giocatori di bridge d’Italia. E’ questa la proposta che discuterà a breve il Consiglio comunale di Salsomaggiore, i cui centri congressi e i begli alberghi sono da sempre apprezzati per organizzare le competizioni maggiori del famoso gioco di carte.

La proposta viene dal gruppo Cambiare Salsomaggiore, con una proposta di delibera dei consiglieri Matteo Orlandi e Alice Gerra.

Salsomaggiore Terme dal 1979 ospita nello storico e suggestivo scenario del Palazzo dei Congressi alcuni tra i più importanti campionati italiani di bridge – Campionato Assoluti Squadre Miste, Campionati Allievi Coppie Squadre Libere, Coppa Italia, Coppa Italia Men Women – e ogni anno la Federazione Italiana Gioco Bridge (Figb) programma nella cittadina termale un ricco calendario di appuntamenti. Salso sarà la capitale del bridge almeno fino al 2015, essendo stata rinnovata la convenzione triennale con la Federazione per l’organizzazione dei campionati. Una scelta di grande valore economico: la Figb garantisce infatti la partecipazione di numerosi ospiti fra dirigenti, arbitri e atleti, stimati annualmente in circa 17mila presenze turistiche, che producono una significativa ricaduta sulla città.

Il rinnovo della convenzione per i prossimi tre anni permetterà anche di proporre la candidatura di Salsomaggiore come sede delle manifestazioni internazionali organizzate dalle Federazioni Internazionali World Bridge Federation ed European Bridge League, un’ulteriore ed eccellente opportunità d’incremento delle presenze turistiche.

Da qui la proposta di conferire la cittadinanza onoraria della Città di Salsomaggiore Terme per meriti sportivi alla squadra italiana di Bridge, al loro coach ed al loro capitano non giocatore, ovvero a Norberto Bocchi, Giorgio Duboin, Antonio Sementa, Lorenzo Lauria, Augustin Madala, Alfredo Versace, Antonio Failla e Gianni Medugno, che lo scorso 29 settembre si sono aggiudicati per la 15^ volta il titolo mondiale, classificandosi al primo posto nel campionato a squadre open di Bridge (Bermuda Bowl) disputato a Bali.

I Commenti sono chiusi.